Login      

Il 5 giugno 1947 si tiene la prima edizione del "Gran Circuito Turistico del Sestriere" organizzato dal Motoclub Raviolo di Pinerolo.  Due le categorie previste, Assoluta e Micromotori, su due anelli di 180 e 60 km. I piloti devono dimostrare doti di navigazione, precisione e resistenza fisica per completare nei tempi stabiliti un percorso in parte su strada bianca.

La seconda edizione, nel 1948, vede aumentato il percorso (250 km) e spostata la partenza ed arrivo nella centrale Piazza Barbieri. La classifica viene stilata per squadre, e si piazzano sul podio le squadre locali di Pinerolo e Villar Perosa

La gara del 1949 viene promossa a Prova del Campionato Piemontese di Regolarita' e prevede diverse categorie distinte per cilindrata. Trionfano le Motom nei 50cc, le Vespa di Tebaldini (Pinerolo), Deorsola e De Berti nei 125 cc, e Carletto Merlo (Pinerolo) e' primo ex aequo su Gilera nella 200 cc.  Prima classificata nella Categoria Femminile e' la pioniera torinese Tina Pecol, su Vespa.

Nel 1950, ancora una novità: classifica assoluta unica. Risultano primi, senza alcuna penalità, Opessi, Romano e Merlo su Vespa 125, Nosena e Casiraghi su Iso 125, Savino su Gilera 200 e Comollo su Alpino 125.Il trofeo Baudinetto per squadre e' vinto dal Gruppo Sportivo Piaggio.

Il numero dei piloti iscritti nel 1951 sale da 60 a 90. Le moto sono sempre più elaborate ed i piloti sempre più preparati ed assistiti. Gli organizzatori introducono, perciò, una Categoria Amatori, e distinguono, nelle classifiche per squadre, quelle di Club da quelle ufficiali "d'Industria". L'unico a zero penalità nella Cat. Assoluta risulta il pilota locale Ercole Lacroce, su Guzzi 65. Aldo Tebaldini è secondo degli Amatori con 5 punti, e la mitica Ada Pace è prima della Cat. femminile. Il Motoclub Milano guida la gara delle squadre di Club, davanti ala Vespaclub d'Italia ed al Motoclub Fiorina di Biella. Nelle squadre di marca, vince la MV davanti alla Iso ed alla Vespa.

La sesta edizione del 1952 viene promossa  dalla FMI e diventa Prova Nazionale. Vengono stilate soltanto classifiche a squadre. Trionfano le Iso, con gli Iso Club di Milano e di Torino 1 e 2, e nelle squadre di Marca la Ducati batte la Guazzoni e la Gilera.

L' edizione del 1953 incontra le prime difficoltà organizzative: l'aumentato traffico domenicale di auto e moto sulle strade della gara mette a repentaglio la sicurezza dei piloti ed i permessi delle autorità vengono concessi per l'ultima volta. Nelle squadre di Club primeggia il Motoclub Raviolo di Pinerolo, sul M.C.Arona e M.C. Riv Villar Perosa. Le squadre di marca vedono il primato della Rumi, su Ducati e Mi-Val.

 

 

Tommaso Godino all'arrivo in Piazza Regina nell'edizione 1947

Godino  sulla salita Cesana-Sestriere e (sotto) in discesa da Montoso, nel 1947

 

Ada Pace nell'edizione 1951 e (sotto) in due momenti dell' edizione 1952

 Tommaso Godino con Carletto Merlo nell'edizione 1951 e (sotto)  con Enzo Soletti (futuro Campione Nazionale Cross) 

Aldo Tebaldini con Merlo alla partenza dell'edizione 1951 e (sotto) nella squadra vincitrice dell'edizione 1953, con Ferrua e Savino

Copyright (c) Condizioni d'Uso    Dichiarazione per la Privacy Wizard